L’INSUBRIA
Un confine che unisce

La Regione Insubrica è una delle regioni più belle, laboriose e ricche d’Europa e sancisce una
fusione tra italicità – matrice comune di tutto il suo territorio – ed elveticità, creando un connubio unico di valori, modi di sentire, pensare e operare simili o altrimenti fortemente complementari e con un potenziale altissimo ancora inespresso. Nel segno di un confine che unisce, la Regio
Insubrica si offre, nel rispetto delle competenze istituzionali dei suoi membri, come uno
strumento giovane e flessibile di management strategico del territorio. Essa invita i suoi attori a superare le logiche localistiche, senza misconoscere le differenze che sono fonte di
arricchimento, e a cooperare nel nome di quanto unisce questo territorio. La Comunità di lavoro Regio Insubrica promuove la cooperazione transfrontaliera nella regione italo-svizzera dei Laghi Prealpini e favorisce la presa di coscienza dell’appartenenza ad un territorio che è iscritto, al di là dei confini istituzionali, nella geografia, nella storia, nella cultura e nella lingua.

La Regio Insubrica opera nella convinzione che l’integrazione, attraverso la cooperazione, delle grandi risorse del territorio insubrico e la sua evoluzione in uno spazio funzionale, potranno liberare nuove risorse e nuove energie e dare nuove prospettive di crescita a chi vive, lavora e trascorre il suo tempo libero in questa regione. Nell’era della globalizzazione, la Regio individua nello sviluppo di una realtà locale forte e interconnessa e di una mentalità transnazionale moderna e aperta, una risposta atta ad assicurare alla Regione Insubrica anche nel futuro, importante ruolo di ponte tra il Nord ed il Sud dell’Europa.

I LAGHI DELL’INSUBRIA
Lo specchio dei tuoi desideri

A volte le cose più belle sfuggono al nostro sguardo. Le cerchiamo lontano. E invece sono a portata di mano e basta poco a scoprirle. L’Insubria, da sempre “Via delle Genti”, verde e ospitale già al tempo dei Celti Insubri che le diedero il nome, ha tanto da offrire perché la civiltà fluisce da secoli lungo i suoi fiumi e sulle rive dei suoi laghi.
Tratto comune del paesaggio in Insubria è la presenza dell’acqua. Come i viaggiatori del Settecento e dell’Ottocento, desidererete essere dei virtuosi dell’acquarello per fissare il doppio incanto della natura quando si specchia nella superficie cangiante di un lago. I boschi folti e colorati in autunno; il profilo del Monte Rosa che domina maestoso il paesaggio; i vigneti, i parchi, le ville che si affacciano sui laghi Maggiore, Como, Lugano e Orta; i sentieri e i rifugi alpini dei territori: tutto riceve dall’acqua, vicina o brillante in lontananza, una magia indimenticabile.

I TERRITORI COINVOLTI – LE CINQUE PROVINCE E LA SVIZZERA ITALIANA

VARESE

La provincia di Varese, soprattutto il territorio dei laghi, è da sempre una terra ospitale e operosa. Il felice connubio tra la qualità paesaggistica e la capacità di fare impresa dei suoi abitanti ci ha permesso di raggiungere ragguardevoli primati in tutti i campi. La vicinanza con Milano, la Svizzera, i più importanti snodi automobilistici, ferroviari e aeroportuali del Nord Italia, la ricettività alberghiera e un’efficiente rete di servizi fanno della provincia di Varese la meta ideale e facilmente raggiungibile per il business, le competizioni sportive o l’elegante turismo immersi in un paesaggio unico.

COMO

Territorio prevalentemente montuoso e collinare e solo in piccola parte pianeggiante. Da nord a sud si susseguono paesaggi diversi a seconda delle zone: alpina, prealpina, collinare e di pianura. Conosciutissimo e apprezzato sia in Italia che all’estero, il Lario rappresenta il vero è proprio fulcro del settore turistico comasco. Negli ultimi anni la presenza di turisti è salita enormemente attirati sia dalle bellezze naturalistiche, che lo rendono uno dei più suggestivi paesaggi italiani che dalle residenze storiche e dai borghi rivieraschi, costituiti da antiche case arroccate tra lago e montagna e caratterizzati da ripide scalinate.

LECCO

La Provincia di Lecco ha una popolazione in continua crescita, distribuita per lo più in piccoli Comuni: sono infatti solo 6 i Comuni che, compreso il capoluogo, contano una popolazione superiore ai 10.000 abitanti.
Il territorio lecchese giace “ su quel ramo del lago di Como ”, di manzoniana memoria, protetto dai suoi monti “ sorgenti delle acque “. Il Lario, costeggiato da ville storiche con meravigliosi parchi e giardini botanici, originato dal fiume Adda si divide a Bellagio in due rami: il ramo di Como a ponente e il ramo di Lecco a levante ed è protagonista e testimone delle vicende di queste terre.

VERBANO-CUSIO-OSSOLA

La Provincia del Verbano Cusio Ossola è una delle province “giovani” del Piemonte. Zona interessante dal punto di vista naturalistico, comprende il Lago Maggiore con le famose Isole Borromee ed anche i piú piccoli laghi di Mergozzo e d’Orta. Uno scenario naturale unico, splendidi giardini e una cultura enogastronomica ricca di tradizioni. Si fondono in un disegno armonioso laghi, castelli, ville e una flora infinita. Il territorio è attraversato da innumerevoli corsi d’acqua dei quali il maggiore è il Toce che sfocia nel lago Maggiore tra Pallanza e Stresa.

NOVARA

Il territorio del novarese vanta un lungo percorso che ha visto diverse popolazioni calpestarne il suolo, lavorare, amare, soffrire e lasciare tracce di sé alle generazioni e ai popoli che sono venuti dopo. Esistono molte tracce di insediamenti fin dall’inizio della storia dell’uomo sul pianeta: segni che arrivano dal Paleolitico e tracce consistenti della civiltà di Golasecca, soprattutto nella zona dei laghi. La Provincia di Novara è la settima provincia del Piemonte per estensione. Il territorio comprende due importanti bacini lacustri: il Lago Maggiore e il lago d’Orta.

CANTON TICINO

Situato interamente a sud della catena delle Alpi, il Ticino è uno dei ventisei Cantoni che compongono la Confederazione elvetica ed è l’unico di lingua italiana. Un angolo svizzero di paradiso fra incantevoli paesaggi, dolci colline e verdi alture dipinte dai colori di una natura che varia di continuo. Una terra ricca di contrasti. Il Ticino è terra latina: in Ticino i Romani portarono la vite, lasciarono importanti opere civili (città, ponti, passi alpini). Le tradizioni e la cultura ticinese sono il risultato di un insieme di influssi diversi che rendono questo Cantone unico.